Ucraina Nel sito sono presenti informazioni concernenti il consolato e l’ambasciata italiana in Ucraina, supporto legale per adozioni e visti d’ingresso, mappa e meteo online.Ucraina
Informazioni

Costume e cultura

Usi e costumi

Come in tutte le nazioni, anche in Ucraina è bene sapere quali siano le usanze della popolazione locale.

Se siete invitati presso l'abitazione di qualcuno, è tradizione presentarsi con un omaggio; la bottiglia, i fiori, i cioccolatini, un dolce.

Importante : Se regalate dei fiori, siate sicuri che la quantità sia di numero dispari (1,3,5,7, ecc.), mazzi di fiori in numero pari (2,4,6,8,ecc.), vengono omaggiati solo in occasioni funebri.

Non stringete mai la mano quando state varcando la soglia di casa, la vostra stretta di mano non deve mai avvenire in prossimità di una porta; ricordatevi di togliere i guanti qualora li indossiate.

Preparatevi a togliervi le scarpe, il padrone o la padrona di casa, vi daranno un paio di pantofole.

Quando usate i trasporti pubblici, ricordatevi le civili regole comuni a tutti, date la precedenza agli anziani, agli invalidi e alle persone con bambini.

All'entrata dei ristoranti, lasciate al guardaroba la borsa, il cappello e il cappotto; se si tratta di pranzi di lavoro, ricordatevi che il brindisi iniziale (per le nuove relazioni commerciali o altro) è d'obbligo; se siete dei fumatori, oltre a chiedere il permesso di fumare, abbiate l'accortezza di offrire la sigaretta alle persone sedute al vostro tavolo.

Gli Ucraini sono molto ospitali, non rifiutate gli inviti che vi faranno, avrete senz'altro modo di ricambiare.

Negli incontri di lavoro, l'Ucraino è tradizionalista in fatto di abbigliamento.

Feste nazionali

  • · 1 gennaio : Anno nuovo
  • · 7 gennaio : Natale ortodosso
  • · 8 marzo : Festa della donna
  • · 1 maggio : Festa del lavoro
  • · 9 maggio : Vittoria della 2a guerra mondiale
  • · 30,31 maggio : Giornata della città di Kiev
  • · 24 agosto : Giorno dell'indipendenza (1991 scissione della vecchia Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche)
  • · 7,8 ottobre : Festa della liberazione

Cucina Ucraina

Volete sapere qualcosa sulla Cucina Ucraina ? Vi daremo un po' di informazione.....e qualche ricetta!!!!!....La cucina ucraina è molto sostanziosa a causa, anche, dei nove mesi di freddo. Esistono molte specialità e piatti particolari.

In una tavola ucraina non possono mancare le minestre di verdura tra le quali ricordiamo il borsch, preparato con cavoli, barbabietola rossa e carne e l'okroshka, zuppa fredda con kvass, patate, rapanelli, cubetti di carne, erba cipollina e panna acida. Le zuppe sono spesso accompagnate da piccoli e gustosi panini detti pampushki.

Alternativa alla zuppa sono i vareniki, ravioli ripieni di verdura, ricotta, confettura di miele. Tra i secondi vi è il regno della carne. Ricordiamo i Kotlety, polpette di carne; poi la cottoletta maniera Kiev, filetti di pollo ripieni di burro, passatti nell'uovo sbattuto, impannati e fritti; il Boeuf Strogonof, spezzatino di manzo e cipolle; lo Zarkoe, spezzatino di carne e patate.

Infine i dolci...Provate la torta di Kiev, fatta con latte condensato e cacao. Oppure i bliny, frittelle con ciotoline di burro fuso. E non dimenticate i pirogi, torta salata.

Problemi e tutela ambientale

Nella notte tra il 24 e il 25 aprile del 1986 a Chernobyl, una cittadina dell'Ucraina settentrionale distante 16 km dalla Bielorussia, si verificò una catastrofe nucleare di proporzioni enormi. In seguito a un guasto in uno dei reattori si ebbe una fuoriuscita di cesio, stronzio e plutonio. Quasi il 10% del territorio dell'Ucraina fu contaminato dal fallout radioattivo e almeno il 2% in modo molto grave. Fu necessaria l'evacuazione di 200.000 persone (soprattutto nell'area intorno alla cittadina di Pripyat'). Nell'immediato il disastro sulla salute umana si limitò a poche centinaia di casi, concentrati fra le persone impegnate nelle operazioni di soccorso. Ma gli effetti a lungo termine sulla popolazione, in particolare il cancro infantile della tiroide, cominciano oggi a manifestarsi e dureranno con tutta probabilità per decenni. Gran parte dell'area più gravemente colpita è tuttora inabitabile. La centrale nucleare di Chernobyl fu chiusa definitivamente il 14 aprile 2000. La politica sovietica di potenziamento della produttività agricola e industriale, senza riguardo all'impatto sull'ambiente, ha portato a risultati cui il governo ucraino fa fatica a porre rimedio. L'inquinamento atmosferico ha raggiunto livelli preoccupanti nei centri fortemente industrializzati di Zaporizhzhya, Luhans'k e Donets'k. Il sistema idrografico è contaminato in tutto il paese e l'acqua potabile scarseggia. L'Ucraina ha ratificato il Trattato Antartico la Convenzione sul diritto del mare e altri accordi internazionali sull'ambiente riguardanti l'inquinamento atmosferico, la biodiversità, la salvaguardia delle specie in via d'estinzione, le modificazioni ambientali, la tutela delle zone umide, l'abolizione dei test nucleari, lo smaltimento dei rifiuti nocivi, la protezione dell'ozonosfera, l'eliminazione degli scarichi in mare.

Argomenti nella stessa categoria